“Scommettere” o “comunicare”?

Anche in politica molti ritengono che la “comunicazione” conti.

Dato questo per assodato, come reagisce l’ intellettuale?

Ce ne sono di due tipi.

1. C’ è chi si adopera perché conti meno.

2. C’ è chi si adopera perché conti in favore della propria parte.

Per i primi sarebbe meglio valorizzare la “ragione”. La centralità della comunicazione dovrebbe essere rimpiazzata dalla centralità degli interessi: quando sono in ballo i nostri interessi le “trappole comunicative” s’ inceppano. Parola d’ ordine: più scommesse, meno retorica.

Per i secondi la cornice coincide con il quadro e l’ abbellimento con l’ abito. In poche parole: la “comunicazione è già sostanza”.

sparrows

Voi con chi state?

Annunci

One thought on ““Scommettere” o “comunicare”?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...