Ma cos’ha fatto la scienza ad Odifreddi?

Sappiamo bene che razza di personaggio sia Piergiorgio Odifreddi. C’è già capitato più volte di parlarne.

Il suo pessimo servizio alla scienza, oggi ha scelto di svolgerlo così.

D’accordo, è Repubblica. Le regole della logica classica sappiamo che là subiscono qualche deviazione. Eppure persino ai lettori di Repubblica non possono sfuggire la grossolanità e l’incapacità di ragionare del nostro campione nazionale di razionalità.

Qual è la sua tesi? Quella secondo la quale Lourdes è un bluff.

Dimostrazione: la Chiesa ha riconosciuto nei decenni solo un numero limitato di miracoli, 1 ogni 3.000.000 di frequentatori. Con simili percentuali, non si può che parlare di truffa.

Certo, un bambino capirebbe da sé che se Lourdes fosse davvero spacciato per miracolificio, e se davvero gli intenti fossero truffaldini, alla Chiesa sarebbe bastato riconoscere ufficialmente un numero superiore di miracoli e il gioco sarebbe fatto.

Ma si dà il caso che molta gente vada a Lourdes semplicemente in pellegrinaggio, senza cercare chissà quale miracolo. E molti, ricevuta la grazia, non la sbandierano ai quattro venti. Questo è tanto ovvio quanto incomprensibile alle capacità intellettive del nostro clown.

Il punto però è un altro.

Diamo per buono il ragionamento di Piergiorgio Odifreddi. Scientificamente non possiamo dimostrare la taumaturgicità delle acque di Lourdes: possiamo solo constatare che milioni e milioni di persone (200 milioni stando ai suoi numeri – tutti idioti, meno male che c’è lui che è furbo!) si lasciano buggerare, dando luogo ad un “abuso di creduloneria”. La circonvenzione di incapace è un reato, e dunque, secondo PO, la Chiesa è colpevole.

Ma possiamo scientificamente dimostrare, in generale, la bontà delle tesi di PO? Le sue tesi ateiste sono campate per aria e non hanno nessuna possibilità di dimostrazione. Quell’articolo è un esempio lampante di incoerenza logica ed incapacità di ragionare. Eppure vende migliaia di libri, e i suoi articoli su Repubblica sono letti da migliaia di persone. Io direi che a questo punto possiamo parlare di un lampante “abuso di creduloneria”. Pretendo, a questo punto, di vedere Piergiorgio Odifreddi sul banco degli imputati, con l’accusa di circonvenzione di incapaci. L’incapacità dei suoi lettori è manifesta ed indiscutibile: basti leggere i commenti sotto i suoi articoli. Ed in più, PO ha una seria aggravante: è consapevole della gravità di questo atto.

Ci sarà qualche tribunale che si prenderà la briga di processarlo e condannarlo?

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...