fahreunblog

I migranti di Fahrenheit migrano ancora… (IV inbloggazione)

Storie lasche & Storie tese

A Cogne muore un bambino in circostanze tragiche? Ecco rispuntare nell’ inconscio collettivo i drammi euripidei con tanto di faretti scenografici orientati su Medea.

A Perugia si compie un assassinio tra giovani studenti? Ecco evocata la piccola strega venuta da un paese lontano a portare scompiglio nella sonnecchiante città.

Ad Arcore si danno feste pepate? Ecco saettare la lingua bifida del Drago divoratore di Vergini.

Al Sofitel di NY il capo del FMI disturba la cameriera di colore? Ecco che il rapace Capitale si avventa sull’ inerme Terzo Mondo.

Era tutta una balla? Ecco partire la sguaiata rivendicazione di diritti in favore del “socialmente subordinato”. [… ma quale diritto, in questo caso? Mah, in fondo è di secondaria importanza, un diritto lo si inventa sempre in questi casi… direi che il “diritto alla definizione retrospettiva di stupro indipendentemente dal consenso preventivo” puo’ andar bene, è previsto anche nei gender sudies…]

Qualsiasi cosa succeda, l’ importante è rappresentarla facendola entrare a forza in quelle “storie” che seducono l’ immaginario. I paradigmi non sono poi molti, giusto una decina. Scarsità = semplicità = attenzione delle masse assicurata. Meglio di così!

Ma cosa c’ è che non va in quelle “narrazioni”? Nulla, c’ è piuttosto qualcosa che non va nel credere di decifrare il mondo mediante una “narrazione”.

Ogni giorno ciascuno di noi prende un sacco di granchi e la sterminata letteratura sulle lacune cognitive si incarica di spiegarci il perché e il per come: ormai c’ è un bias per tutti i gusti, ma forse, stranamente, manca il bias di tutti i bias: pensiamo che raccontare una “storia” aiuti a decriptare la realtà.

Non che manchino i caveat in merito a questo modo di procedere: c’ è chi s’ impegna a tempo pieno nel mettere il malvezzo alla berlina (vedi qui, quo e qua) ma si tratta di denunce “rimbalzate” sempre con la medesima contro obiezione: solo una “narrazione corretta” puo’ rimpiazzare una “narrazione scorretta”; in fondo la “narrazione” resta l’ unico strumento conoscitivo a nostra disposizione.

Argomento non peregrino, il discorso sulle alternative alla narrazione è cruciale e non sempre chiaro. Ecco allora i due cardini del resoconto anti-narrativo:

1. resoconto fondato sui costi opportunità – Il Mondo è pieno di realtà invisibili – chiamiamoli controfattuali – che, se raccontate, distruggerebbero il phatos della narrazione più avvincente. Eppure si tratta di realtà cruciali per capire come gira il fumo quaggiù. Ogni nostra ammirevole decisione, tanto per dire, libera una miriade di silenziose contro-storie che riguardano i costi occulti, così come ogni comportamento abominevole è salvifico per molti che non vedranno mai narrata la loro vicenda. Immaginatevi se Dickens avesse raccontato le sue splendide fiabe “moderne” facendo i conti con la realtà invisibile (storia tesa n. 1):

 

2. resoconto fondato sulla serendipity – Una buona storia ha bisogno di mettere in primo piano l’ “intenzione” di protagonisti, deuteragonisti e antagonisti. Eppure, un racconto attendibile della realtà è quasi sempre un racconto in cui l’ intenzione della gente ha poco peso. Ora, la figura dell’ “eroe per caso” puo’ anche presentarsi saltuariamente, ma v’ immaginate che noia se fosse la norma? La regola è talmente ferrea che fatico a trovare eccezioni. Mi viene in mente giusto il Manzoni dell’ assalto ai forni: il suo resoconto letterario sembra coniugare  l’ arte con le leggi del reale come le apprende un pensiero rigoroso (storia tesa n .2):  

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: