fahreunblog

I migranti di Fahrenheit migrano ancora… (IV inbloggazione)

Dare a Tizio negando a Caio

Don Juliàn Carròn, capo di CL, chiede una qualche forma di riconoscimento per le coppie omosessuali.

Don Giussani insieme a Julián Carrón

Apriti cielo, polemiche infuocate fuori e dentro il Movimento. Camillo Langone parla apertamente di “Don Coniglio Carron”, Gianni Aversano risponde da par suo e Benedetta Frigerio condensa bene le perplessità dei militanti.

Al di là del merito mi chiedo quale possa essere un modo indolore per dar seguito alla richiesta di Carron: come riconoscere un’unione omosessuale?

Un modo indiretto per farlo consisterebbe nel “riconoscere un po’ meno” quelle tradizionali. Esempio:

– far pagare il diritto alla “reversibilità” tramite un supplemento a parità di gettito totale;

– abbassare le quote di “legittima” pro-coniuge nei testamenti;

– abbassare le detrazioni per coniuge a carico;

– lasciare ai contratti pre-matrimoniali parte dei doveri coniugali;

– continua.

C’è qualche possibilità che questa strada venga seguita? Poche visto che richiede un’ipotesi forte: che le associazioni LGBT siano più attente alla sostanza e i cattolici alla forma. Penso invece che i movimenti abbiano in testa soprattutto la forma (e sulle intestazioni non cedono) mentre i singoli la sostanza (e sui privilegi concreti non cedono).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: