fahreunblog

I migranti di Fahrenheit migrano ancora… (IV inbloggazione)

I misteri del supermercato

Il miglior modo per imparare l’economia – quella vera, non quella sui piani cartesiani – è andare al supermercato, la miglior guida ai supermercati è il Tim Harford di “What Supermarkets Don’t Want You to Know”.

Di solito la scarsità di qualcosa ne aumenta il valore: per questo Michael Jordan è miliardario.

Per questo il sontuoso bar di fronte alla Victoria Station di Londra sforna a ritmo frenetico un numero spropositato di colazioni nell’unità di tempo… senza fare molti soldi (è il proprietario delle mura ad arricchirsi poiché la capacità di preparare colazioni non è “scarsa” mentre la felice posizione del locale sì).

Ma la scarsità non è tutto

… The scarcity power is clearly considerable, but it is not unlimited…the Dome proved a commercial disaster because uniqueness alone wasn’t enough to persuade people to pay … Businesses with scarcity power cannot force us to pay unlimited prices for their products, but they can choose from a variety of strategies to make us pay more…

Fuori da casi eccezionali, ogni commerciante si trova di fronte al classico dilemma economico: meglio raddoppiare i prezzi o le quantità vendute?

Una soluzione ottima esiste: chi fa cappuccini potrebbe esporre questo cartello:

… “‘Cappuccino, £5, unless you’re only willing to pay 5.5”…

Un tariffario del genere massimizza i guadagni del bar ed è il sogno di ogni negoziante.

Ha solo un inconveniente: non esiste nessun cliente al mondo che confesserà mai di essere disposto a pagare di più.

Non è un inconveniente gravissimo: ci sono strategie furbe che ci fanno “confessare”.

I maestri di queste strategie sono i supermercati, per questo vanno messi sotto la lente.

Di fronte ad ogni prodotto ci sarà chi è disposto a spendere 1 e chi è disposto a spendere 10: l’ arte di discernere i due soggetti fa prosperare il commercio. Non è facile, naturalmente, vista la convenienza del cliente a simulare.

Bisogna ricorrere alle cosiddette politiche di “discriminazione del prezzo”.

Il 95% delle strane e complicate offerte in cui ci si imbatte al supermercato non sono altro che politiche di “discriminazione del prezzo”.

Servono ad estorcervi una confessione.

Il commercio equo-solidale è un ottimo modo per discriminare la clientela. Facciamo il caso della Costa Coffee…

Costa Coffee, who in the early 2000s used to have an elegant strategy: Costa offered ‘Fair Trade’ coffee to anyone willing to pay an extra 10p…

Il supplemento di 10p dà l’impressione di essere dovuto al “fair trade” ma non è così…

… fair trade coffee allowed Costa to find customers who are willing to pay a bit more if given a reason to do so…

Consumatori disposti a pagare qualcosa in più esistono già, occorre solo un pretesto per farli uscire allo scoperto!…

… By ordering a fair trade cappuccino, you sent two messages to Costa. One message may or may not have interested them:..‘I think that fair trade coffee is a product that should be supported.’ The second message is the one that they were straining to hear: ‘I don’t really mind paying a bit extra…

Il supermercato vi dà la possibilità di “esprimervi”, in cambio voi “confessate” che siete disposti a pagare un po’ di più un kg di caffé.

Vi stanno fregando? No!: il caffé al solito prezzo è sul bancone a fianco.

Inoltre, una fetta del suo guadagno la Costa lo gira al produttore.

Moltiplicare le scelte  disponibili ha la stessa funzione…

Starbucks isn’t merely seeking to offer a variety of alternatives to customers. It’s also trying to give the customer every opportunity to signal that they’ve not been looking at the price…

Vi stanno fregando? No!…

… Does this mean that Starbucks is overcharging all of its customers? No. If so, a regular cappuccino or hot chocolate would cost £3.30…

Vi stanno solo facendo confessare la verità!

Ci sono almeno tre strategie per capire chi sono i consumatori disposti a pagare di più.

La prima consiste nel guardarvi in faccia e capire chi siete…

…The first is what economists call ‘first degree price discrimination’, but we could call it the ‘unique target’ strategy: to evaluate each customer as an individual and charge according to how much he or she is willing to pay. This is the strategy of the used-car salesman …cars and houses, of course, but also souvenirs in African street stalls, where the impoverished merchant will find it worth bargaining for some time to gain an extra pound…. companies are trying to automate the process…

Per questo conviene sloggarsi spesso da amazon: altrimenti capiscono che siete un maniaco dei libri e sono guai…

… for instance, supermarkets accumulate evidence of what you’re willing to pay by giving you ‘discount cards’, you allow the stores to keep records of what you buy …….internet retailers such as Amazon can identify each customer by putting a tracing device called a ‘cookie’ on her computer. In Amazon’s case, customers started to realise that if they deleted the cookies on their computers, they were offered different, often lower prices…

Sono pratiche lucrose: la segretaria di Caprotti ha inventato la Fidaty e si è beccata 75 milioni nel testamento. Ci sarà un motivo🙂.

Un’altra strategia consiste nel distinguere il cliente dallo status che segnala: turista, locale, lavoratore…

… it must be reasonable for coffee shops to offer a discount to people who work nearby, and for tourist attractions to let locals in for a lower rate? It often seems reasonable because people in groups who pay more are usually people who can afford more….But we shouldn’t forget that this is a convenient coincidence. Companies …are interested in who is willing to pay more, rather than who can afford to pay more…

E’ chiaro che il turista paga qualsiasi prezzo: mica puo’ girare per far confronti. I lavoratori in loco invece battono la zona in cerca del meglio visto che a loro le occasioni di sperimentare non mancano: meglio per chi li tratta bene.

I caffé in piazza San Marco hanno prezzi esosi anche se i turisti che transitano da quelle parti sono per lo più della classe media. I bar di fronte alla borsa hanno prezzi normalissimi anche se frequentati da miliardari…

… the AMT coffee bar in Waterloo station in London used to knock 10 per cent off the cost of your coffee if – as I did at the time – you worked locally. …The discount reflected the fact that local workers are price-sensitive despite being rich

La terza strategia consiste nel differenziare leggermente il prodotto

… the company has to sell products that are at least slightly different from each other. So they offer products in different quantities (a large cappuccino instead of a small one, or an offer of three for the price of two)… even in different locations…

La leggera differenza nei prodotti non fa capire se il supermercato fa price-targeting (vi sta facendo “confessare”) o vi sta addebitando un costo reale. In genere siamo nel primo caso, anche se spesso c’è un mix delle due cose.

Al momento il “bio” fa fare molti affari (al supermercato)…

… the favoured game at the moment has to be price-gouging the natural way, riding the bandwagon of organic food. …The supermarkets have come to the rescue with a plentiful supply of organic products that happen to be marked up far above their additional costs…

La cosa necessita giusto di qualche accorgimento

… fruit and vegetable section contains both organic and conventionally grown produce side by side … but always side by side with a completely different product. The organic bananas are next to the ‘conventional’ (that is, non-organic) apples; the organic garlic is next …The price-comparison would be too sobering…

I fanatici bio che non vogliono rinunciare premino almeno quei commercianti che espongono le banane bio accanto alle banane normali.

****************************************************************

I maniaci dei supermercati, quelli che li battono palmo a palmo in tutta la città (tipo Tim Harford) sanno bene che è difficile trovare prodotti uguali a prezzi diversi. Non fidatevi di chi proclama la “convenienza” delle Coop o la qualità di Esselunga.

Una cosa di cui non si tiene conto nel fare questi confronti è la localizzazione del supermercato: quanti km siete disposti a fare per risparmiare 1 euro?

Alcuni supermercati sembrano più economici perché – conoscendo la loro clientela – mettono in vista i prodotti più economici (o detengono solo quelli)…

… it wasn’t that these products were more expensive in Tottenham Court Road than in Dalston (only the Vittel was), it was just that in Dalston cheaper substitutes sprang into view far more readily…

Al supermercato gli sconti sono onnipresenti. Bisogna rendersi conto che il modo migliore per alzare i prezzi di un prodotto consiste nel dire che gli altri sono scontati.

La qualità di un supermercato deriva solo dal fatto che punta a clienti che apprezzano la qualità e mette più enfasi su questo aspetto. Altri sottolineeranno altro, ma tutto si trova ovunque. Sapendo questo, il consiglio che ne esce è ovvio…

… so here’s my advice: if you want a bargain, don’t try to find a cheap store. Try to shop cheaply. Similar products are, very often, priced similarly. An expensive shopping trip is the result of carelessly choosing…

Inutile fare 5km per spendere meno: cercate meglio dove siete ora e troverete.

***************************************************************

Le politiche di prezzo dei supermercati sono meglio comprensibili se ci si pone questa domanda…

… why knock 30 per cent off many of your prices twice a year, when you could knock 5 per cent off year-round?…

Come al solito la “discriminazione di prezzo” spiega bene la cosa: bisogna isolare i consumatori pigri da quelli che gironzolano continuamente tra supermercati a caccia di affari…

… one explanation is that sales are an effective form of self-targeting.  If some customers shop around for a good deal and some customers do not, it’s best for stores to have either high prices to prise cash from the loyal (or lazy) customers, or low prices to win business from the bargain hunters…

Con prezzi stabili anche il più pigro capisce dove “comprare meglio” l’asparago…

.. between two supermarkets …it’s hard for one to be systematically more expensive than the other without losing a lot of business, so they will charge similar prices on average, but both will also mix up their prices…

Creare confusione evita la comparazione!…

… this is an example of a universal truth about supermarkets: they are full of close (or not so close) substitutes, some cheap, some expensive, and with a strong random element to the pricing. The random element is there so that only shoppers who are careful to notice…

***************************************************************

I grandi supermercati ci sembrano super-potenti ma non lo sono: non possono contare sulla “scarsità”.

Siamo noi a renderli potenti con la nostra pigrizia.

La discriminazione del prezzo spiega praticamente tutto quel che accade nel supermercato e quasi tutto quel che accade nei commerci in generale…

… why does popcorn cost so much at cinemas?… … customers may be dumb, but they’re not that dumb. People expect to be charged a lot for wine in restaurants and for popcorn and sweets in cinemas before they walk in the door. Now we have a better answer: it’s likely to be a price-targeting strategy…

Cosa costa di più quando andiamo al ristorante? Il posto occupato al tavolo.

Ma nessuno ci addebita la cena cronometro alla mano, non sarebbe elegante.

Magari non c’è il cronometro ma ci sono altri indicatori

… one of the big costs in a restaurant business is table space. Restaurateurs would therefore like to charge customers for dawdling, but because they cannot do that, they charge higher prices for products that tend to be consumed in longer meals: not just wine but also starters and desserts…

Torniamo al supermercato, capita di vedere certi prodotti estremamente spartani. Perchè tanta poca cura?

A volte la qualità è abbassata dal produttore con intenti che non sono affatto quelli di risparmiare sui costi. Perché lo fa allora?

Discriminazione di prezzo, ovviamente. Non è sempre facile spingere chi potrebbe pagare di più a farlo, e far abbassare l’appeal dell’alternativa è un modo efficace. Ci sono esempi storici nei trasporti di prima e seconda classe…

… French economist Emile Dupuit pointed to the early railways as an example: It is not because of the few thousand francs which would have to be spent to put a roof over the third-class carriage or to upholster the third-class seats that some company or other has open carriages with wooden benches … What the company is trying to do is prevent the passengers who can pay the second-class fare from travelling third class; it hits the poor, not because it wants to hurt them, but to frighten the rich…

Le sale d’aspetto scadenti di certi aeroporti potrebbero essere un esempio.

Il supermercato non è da meno: l’imballaggio di certi prodotti sembra urlare “faccio schifo!… non comprarmi!”. In altri casi il design è repellente e non costerebbe certo di più migliorarlo.

Questo è anche il motivo per cui ordinare un normalissimo cappuccino da Starbucks puo’ diventare un’impresa…

Starbucks offers a splendid example: the world’s most famous coffee company will serve you a better, stronger cappuccino if you want one, and they will charge you less for it. … why does this cheaper, better drink – along with its sisters, the short latte and the short coffee – languish unadvertised? The official line from Starbucks is that there is no roomon the menu board… price targeting provides a far more convincing answer: while some companies make their cheap products look unattractive, Starbucks simply makes them invisible to those who don’t ask around

Anche i ricchi potrebbero bere il loro eccellente (ed economico) cappuccino, e questo è un pericolo: vanno depistati.

Ma discriminare i clienti puo’ essere pericoloso: chi paga meno potrebbe rivendere a chi paga di più tagliando fuori il negoziante. Capita con le medicine, i dischi e i prodotti digitali. In questo modo anche i consumatori più pigri ricevono un premio a discapito del negoziante.

Si corre ai ripari in qualche modo…

… the DVD industry agreed on a system of regional coding so that DVDs bought in the United States would not work in Europe…

Ma la discriminazione di prezzo è cosa buona? Qui si realizza un paradosso…

… the same popular opinion that despises the DVD industry for trying to sell their products at different prices in different markets also believes that the big pharmaceutical companies should supply drugs to poor countries at discounted prices…

In genere la discriminazione di prezzo è un bene. Ecco un esempio:

… imagine a hypothetical pharmaceutical company called PillCorp, which has developed a uniquely powerful new treatment for HIV/ AIDS. Assume that it doesn’t engage in any price-targeting and charges the same price across the globe… that looks like bad news. PillCorp is using its scarcity power to charge a high price for a life-saving drug. As a result, people in poor countries don’t get the drug… PillCorp could be making more money and serving the world better…. a taxi driver in Cameroon might be willing to pay only $50 a year for treatment;l… Because of PillCorp’s global price policy, the taxi driver loses out on the treatment, and PillCorp loses out on the chance to make some profit. But if PillCorp were able to make a onetime discount to the taxi driver … That is what economists mean when we say a situation ‘could be better’

Quanti più affari fa “Big Pharma”, tanto meglio sta il mondo! E in questo la discriminazione di prezzo aiuta.

E lo stesso, naturalmente, dicasi per i supermercati.

Ma facciamo un altro esempio che ha la virtù d’instillare qualche dubbio…

… consider another hypothetical organisation, TrainCorp, a passenger train company. TrainCorp owns a train that always travels full. Some of the seats go at a discount of £50 to leisure travellers who booked in advance, to senior citizens, to students or to families. The other tickets cost the full price of £100… We know at once – if we are economists – that this is inefficient. In other words, we can think of something that would make at least one person better off without making anyone else worse off. That something is to find a commuter who was willing to pay a little less than £100, say £95, and who decided to travel by car instead, and offer him a seat for £90. Where does the seat come from, since the train is full? Well, you take a student who is in no great hurry and was willing to pay a little more than £50, say £55, for the seat and politely throw him off the train. …. But of course, that’s not what happens, because if TrainCorp tried it, commuters who were willing to pay £100 would hang around for the £90 tickets… summary: the group price-targeting strategy is inefficient because it takes seats away from customers who are willing to pay more, and gives them to customers who are willing to pay less. …….individual price-targeting isn’t feasible…

Si noti però che in casi del genere  l’inefficienza deriva dalla discriminazione di prezzo per gruppi. Detto in altri termini: la discriminazione è troppo poca, andrebbe raffinata ulteriormente.

Perché certi libri escono prima nella versione più costosa con la copertina rigida e poi in formato tascabile? Per discriminare i clienti impazienti (e disposti a pagare di più dagli altri). La discriminazione spiega tutto, come al solito.

La discriminazione produce sia del bene (anche i più poveri potranno leggere il libro) e del male (l’appassionato è spremuto come un limone).

Se i supermercati potessero leggere nella vostra mente (ovvero potessero praticare una discriminazione perfetta) il mondo sarebbe un posto migliore?

Lascio in sospeso la risposta, avremo modo di riparlarne.

Wahol_large-10 cans

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: