Autoinganno!

Il massimo esperto in materia è Robert Trivers, o per lo meno è l’unico che ha tentato una teoria sistematica del fenomeno scrivendoci sopra un libro godibilissimo “The Folly of Fools: The Logic of Deceit and Self-Deception in Human Life”.

La logica adottata è quella evoluzionista.

Tesi:

… We are thoroughgoing liars, even to ourselves. Our most prized possession—language—not only strengthens our ability to lie but greatly extends its range….

Il nostro cervello è tanto grande perché dire la verità è semplice – e son capaci tutti – mentre raccontar palle è complicatissimo, ci vuole un cervello enorme per farlo bene.

Il linguaggio sofisticato dell’uomo ha su per giù questa funzione.

Ricordiamoci che una “palla” funziona se quando ti smascherano puoi dire che in realtà non era affatto una palla ma al limite reticenza, equivoco o altra roba del genere. Gli scienziati chiamano questo processo “girare la frittata”.

Ci si auto-inganna per raccontare meglio le palle: se ci credi tu per primo, sarai più credibile.

Tutto cio’ è molto triste (ma tremendamente coerente e credibile). E’ la teoria generale dell’ Homo Hypocritus

… The topic is a negative one. This book is about untruth, about falsehoods, about lies, inward and outward. At times, it is a depressing subject…

Premessa necessaria per comprendere, è sapere cosa sia la selezione naturale

… Natural selection refers to the fact that in every species, some individuals leave more surviving offspring than do others, so that the genetic traits of the reproductively successful tend to become more frequent over time…

Nel gioco delle relazioni umane ci sono contesti in cui chi “tradisce” (chi non coopera lealmente) riceve enormi compensi, per questo a volte mentiamo.

Ma il traditore indebolisce la comunità in cui vive, cosicché la lealtà è una virtù molto apprezzata in società.

Il valore della lealtà è qualcosa che tutti noi abbiamo dentro, forse è qualcosa di ineliminabile. Qualcosa che ci impedisce di tradire, o per lo meno ci pone dei problemi di coscienza.

La selezione naturale innesca dentro di noi due forze: la voglia di tradire e quella di essere leali. Entrambe hanno un portato evolutivo.

Una soluzione possibile consiste nel tradire pensando di essere leali. Tutto cio’ richiede autoinganno….

… at the heart of our mental lives, there seemed to be a striking contradiction—we seek out information and then act to destroy…

L’arte di cancellare certe informazioni nel nostro cervello è importantissima, potremmo chiamarla “arte del dimenticare”.

Si va dai casi estremi alla Franzoni, ai casi sofisticati dei politici. Di certo, se sai “cancellare” cio’ che hai nella testa farai strada.

Abbiamo occhi d’aquila

… together our sensory systems are organized to give us a detailed and accurate view of reality…

… e menti diaboliche

… But once this information arrives in our brains, it is often distorted and biased to our conscious minds…

La memoria umana lavora incessantemente per il nostro bene…

… We repress painful memories, create completely false ones, rationalize immoral behavior, act repeatedly to boost positive self-opinion, and show a suite of ego-defense mechanisms…

Ripetiamo allora la tesi arricchendola di un particolare

… Applied more broadly, the general argument is that we deceive ourselves the better to deceive others. the primary function of self-deception is offensive—measured…

E qui c’è una particolarità della teoria proposta: ci si auto-inganna per offendere, non per autodifesa.

Non confondiamo allora la spiegazione biologica con quella psicologica! Qui non stiamo facendo della psicologia.

Non ci auto-inganniamo per “sentirci meglio” ma per “fregare il prossimo”…

… the central claim of this book is that self-deception evolves in the service of deception—the better to fool others. Sometimes it also benefits deception by saving on cognitive load during the act, and at times it also provides an easy defense against accusations of deception (namely, I was unconscious of my actions)…

Dimenticare temporaneamente  alleggerisce anche il nostro carico cognitivo rendendoci più efficienti allorché stiamo ingannando il prossimo, un’operazione estremamente sofisticata che richiede tutto il nostro potenziale cognitivo…

… That is, the brain can act more efficiently when it is unaware of the ongoing contradiction…

Non siamo soli: l’autoinganno è comune a molte specie.

La teoria generale dell’autoinganno non è altro che una teoria dell’intelligenza

… Deceiver and deceived are trapped in a coevolutionary struggle that continually improves adaptations on both sides. One such adaptation is intelligence itself…

Ci sono esperimenti classici per provare l’autoinganno…

… the classic experiment demonstrating human self-deception shows that we often unconsciously recognize our own voices while consciously failing to do…

L’autoinganno ci fa bene: è associato a più alti livelli di difesa immunitaria.

L’autoinganno opera sul modo che abbiamo di vederci e di raccontarci. Chi si auto-inganna si perdona più facilmente.

E la religione? Come si rapporta con l’autoinganno?…

… religion, which acts as both an antidote to self-deception and an accelerant

Da un lato ci si consola con verità dubbie, in questo senso nasconde spesso degli auto-inganni. Dall’altro, si riscontra in molte preghiere l’allarme per i possibili autoinganni a cui potremmo essere soggetti: evidentemente, c’è una consapevolezza del pericolo.

Autoinganno e scienziati

the more social a discipline, the more its development is retarded by self-deception…

L’autoinganno è onnipresente nella vita del pianeta terra…

… when I say that deception occurs at all levels of life, I mean that viruses practice it, as do bacteria, plants, insects, and a wide range of other animals…

In economia l’autoinganno è la regola…

… It always amazes me to hear some economists say that the costs of deceptive excesses in our economy (including white-collar crime) will naturally be checked by market forces…

Il concetto di autoinganno ha una tradizione nobile. Cosa si è inteso esattamente?…

… Some philosophers have imagined that self-deception is a contradiction in terms…

L’invenzione dell’inconscio ha segnato una svolta…

… This contradiction is easily sidestepped by defining the self as the conscious mind…

La definizione migliore: capacità della mente di selezionare e sopprimere le informazioni…

… the key to defining self-deception is that true information is preferentially excluded from consciousness…

Quando avremo una conoscenza adeguata dell’autoinganno potremo costruire la Macchina della Verità

Probabilmente la MdV misurerà il nervosismo

… is one of the negative consequences of being detected…

Ma anche l’attivazione di facoltà di autocontrollo

… control: In response to concern over appearing nervous (or concentrating too hard) people may exert control, trying to suppress behavior, with possible detectable side effects such as overacting…

Senz’altro il carico cognitivo

… cognitive load: Lying can be cognitively demanding. This usually takes time and concentration, both of which may give off secondary cues and reduce performance on simultaneous tasks…

Il concetto di “prevalenza dell’overreaction” è molto utile per la MdV in quanto contro-intuitivo…

overeaction… we blink less under increasing cognitive load (for example, while solving arithmetic problems). Recent studies of deception suggest that we blink less when deceiving… Nervousness is almost universally cited as a factor associated with deception, both by those trying to detect it as well as by those trying to avoid it, yet surprisingly enough, it is one of the weaker factors in predicting deception in scientific work…

Chi mente si agita meno, la cosa non è lapalissiana.

Chi mente fa più pause

… men use fewer hand gestures while deceiving and both sexes often employ longer pauses when speaking deceptively…

Prima di spararla grossa c’è quasi sempre una pausa.

Si mente usando i registri più elevati della voce.

L’energia bloccata da chi mente di solito trova sfogo in attività irrilevanti.

Il linguaggio dei bugiardi è abbastanza tipico…

… We cut down on the use of “I”and “me”and increase other pronouns, as if disowning our…

Grande impiego del “sebbene”…

… A truth teller might say, “Although it was raining, I still walked to the office”; a liar would say, “I walked to the office.”…

Una cosa è certa: in presenza di autoinganno la MdV è impotente

… If it is cognitively expensive to lie, there is no obvious way to reduce the expense, other than to increase unconscious control…

Una cosa inattesa: l’autoinganno precede il linguaggio

… in at least two widespread contexts—aggressive conflict and courtship—selection for deception may easily favor self-deception even when no language is involved…

Probabilmente, il linguaggio si è formato poiché amplia le possibilità dell’autoinganno. Una teoria deprimente ma da tenere in considerazione.

L’autostima è un motore per l’azione. Ebbene, autostima e ignoranza sono correlate…

… A very disturbing feature of overconfidence is that it often appears to be poorly associated with knowledge—that is, the more ignorant the individual, the more confident he or she maybe…

Un caso di scuola…

witnesses who are more mistaken in eyewitness identification and more confident that they are right, and this in turn has a positive effect on jurors…

****************************************************************

L’autoinganno prende diverse forme, vediamone alcune.

Chi si auto-inganna, per esempio, è capace di “animare” gli oggetti pur di far tornare i conti: ecco un caso divertente…

… the man in San Francisco in 1977 who ran his car into a pole and claimed afterward, as recorded by the police: “The telephone pole was approaching. I was attempting to swerve out of the way, when it struck my front end.” …

Spesso si divide il mondo in gruppi in modo da collocarsi in quello giusto…

… Just make some wear blue shirts and others red and within a half-hour you will induce in-group and out-group feelings based on shirt color. Once we define an individual as belonging to an out-group, a series of mental operations are induced that, often quite unconsciously, serve to degrade our image…

Cambiamo persino il nostro linguaggio per descrivere la stessa azione compiuta da persone diverse…

… For example, if an out-group member steps on my toes, I am more likely to say, “He is an inconsiderate person,”though with an in-group member I will describe the behavior exactly: “He stepped on my toes.”…

Il potere corrompe i nostri pensieri…

… When a feeling of power is induced in people, they are less likely to take others’viewpoint and more likely to center their thinking on themselves…

Il doppio standard è la regola in campo morale…

… moral hypocrisy is a deep part of our nature: the tendency to judge others more harshly for the same moral infraction than we judge ourselves—or to do so for members of other groups compared to members of our own group…

Cio’ che è prevedibile è più facilmente neutralizzato: una scossa random è una pena molto più dura che la stessa scossa annunciata. In questo senso è più facile auto-ingannarsi in un contesto prevedibile e sotto controllo.

Se non abbiamo controllo sulle cose ce lo inventiamo, come quando riconosciamo una forma nelle nuvole

… it is interesting to note that lacking control increases something called illusory pattern recognition…

L’autoinganno agisce sulla teorizzazione. Tutti noi abbiamo delle teorie: sul nostro matrimonio (do molto e ricevo poco), sul nostro lavoro (il capo non ci apprezza abbastanza), sulla società in generale (i politici sono ladri)…

… these kinds of theories presumably evolved not only to help understand the world and to detect cheating and unfairness but also to persuade self and others of false reality, the better to benefit ourselves…

Passiamo la vita a costruire una falsa narrativa ad uso e consumo personale…

… we were more moral, more attractive, more “beneffective” to others than in fact we were…

Gli errori sono sempre lontani e il miglioramento sempre in atto…

… An older self acted badly; a recent self acted better…

La grande asimmetria:

… When people are asked to supply autobiographical accounts of being angered (victim) or angering someone else (perpetrator), a series of sharp differences emerges…

Tutti noi siamo dei piccoli ladri. In università, per esempio, si usa molto rubare le penne altrui… solo che non ce ne accorgiamo, l’autoinganno è in azione… 

… I am an unconscious petty thief. I steal small objects from you while in your presence. I steal pens and pencils, lighters and matches, and other useful objects that are easy to pocket. I am completely unconscious of this. In summary, there appears to be a little unconscious module in me devoted to petty thievery, sufficiently isolated to avoid interfering with ongoing activity (such as talking)…

… ma rubiamo anche le idee

… Stealing ideas will not leave much evidence and is very common in academia. I once wrote a paper that borrowed heavily from a well-known book…

Ma c’è un indizio su tutti che ci fa riconoscere la presenza dell’autoinganno:

… the hallmark of self-deception in the service of deceit is the denial of deception…

Chi nega di auto-ingannarsi è particolarmente sospetto.

l-arte-della-menzogna-1280x580

 

 

 

Advertisements

4 pensieri riguardo “Autoinganno!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...