Due motivi per non credere

Ci sono molti motivi per non credere in Dio, tra essi ne isolo un paio che trovo particolarmente rispettabili.

1

La fede è “ereditabile”, fin troppo. Il che la rende sospetta. Quel che credevano i nostri genitori finiamo per crederlo anche noi.

E’ ereditabile al punto che la crisi della famiglia coincide con la crisi del cristianesimo.

Francamente, la cosa mina l’attendibilità della credenza religiosa: ce ne sono troppe, troppo diverse ma soprattutto troppo concentrate geograficamente. Assomigliano a prodotti culturali piuttosto che a prodotti della ragione.

Non che l’ateismo sia risparmiato dall’argomento: anche questa credenza è ereditabile.

2

I credenti non aggiornano quasi mai la loro credenza, il che la rende altamente sospetta.

Una persona razionale aggiorna quotidianamente le sue credenze sulla base degli incontri che fa in giornata: tutto conta!

Ma se il credente non è una persona razionale non è nemmeno una persona attendibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...