LE COSE CHE VORREI SENTIRMI DIRE SUL CORONAVIRUS.

Caro Riccardo,

se comincio a gettare numeri nel vuoto pneumatico non ci capisci più niente, l’unica cosa sensata è fare paragoni, per esempio con l’influenza. Lo so che molti inorridiscono solo all’idea, che ci sono mille “se” e “ma”, eppure tu devi andare al lavoro e hai poco tempo da dedicare a questa vicenda, ti serve un’approssimazione non completamente destituita di senso.

Noi italiani siamo 60mln di persone, l’influenza ne contagia 6mln all’anno e ne uccide – direttamente o indirettamente – 6mila. Ergo, ha una mortalità (morti/popolazione) dello 0.01% e una letalità (contagiati/popolazione) dello 0.1%.

Per sapere cosa rischi ogni anno – ti considero un italiano medio – devi vedere la mortalità: 0.01%.

Purtroppo, per il coronavirus – essendo un fenomeno in corso – non abbiamo questo dato cruciale, quindi non possiamo paragonare i rischi. Però, dall’esperienza cinese, conosciamo a spanne la letalità: 2-3%. Non è la SARS (9-10%) ma è comunque più di un’ influenza.

Per rischiare quel che rischi ogni anno con l’influenza bisogna arrivare a 240.000 contagiati in Italia (oggi sono 90.000 nel mondo e oltre 2000 in Italia). Ci arriveremo? Boh, i contagi dipendono dalla natura del virus (e qui si apre una bella parentesi), dal vaccino (che per il corona non c’è) e dai contatti interpersonali (politica e abitudini). Si tratta poi di funzioni esponenziali, difficili da tenere sotto controllo. Se con l’influenza si mette male ci vacciniamo tutti e morta lì, con il corona è diverso. Viviamo in mezzo a pericoli ben più gravi, per esempio gli incidenti stradali e l’inquinamento, ma in genere non sono pericoli contagiosi. Il terrorismo e le malattie, invece, lo sono, per questo destano tanto allarme anche quando sono minuscoli: sono una bomba che potrebbe esplodere.

Ecco, i numeri che ti ho dato sono molto approssimativi, tu non sei un italiano medio, vivi in una Regione piuttosto che in un’altra, i cinesi sono più giovani di noi, il loro sistema sanitario è di un tipo il nostro di un altro, c’è anche il problema degli ospedali, se stressati la mortalità schizza (anche nelle altre patologie) e quel 2-3 te lo scordi. Bla bla bla. Non fare troppo il pignolo, quello che mi premeva è che uno come te che ha studiato poco e si dedica ad altro possa avere un quadro concettuale per fare considerazioni minimamente sensate. Il resto è politica e gestione del rischio: siamo disposti a tollerare Xmila contagiati barattandoli con l’ Y% di PIL? E che misure adottare per realizzare l’obbiettivo che ci siamo scelti? Roba per moralisti e ragionieri dell’epidemia, tu stanne fuori.

P.S. Qui occorrono predizioni attendibili, a chi affidarsi? Ci sono in campo due squadre: 1) gli analisti e 2) gli analogici. I primi si costruiscono un modello e lo proiettano nel futuro (di solito sono esperti, matematici, statistici, molti vengono dalla finanza). Poiché la funzione epidemica è esponenziale, sono dei gran pessimisti. I secondi non credono ai modelli e guardano ad esperienze più simili del passato, tipo SARS e Ebola: tutta roba finita relativamente presto. Gli “analogici” riconoscono le curve di crescita esponenziale ma continuano a pensare che per capire il mondo le simulazioni siano più preziose dei modelli, e le analogie con il passato sono le simulazioni a più ampio raggio a nostra disposizione, per questo ritengono gli scenari pessimisti poco probabili, anche se non sanno esattamente perché. Philip Tetlock, nel suo lavoro sui superforecaster, ha mostrato che il pensiero analogico è spesso più affidabile della supposta saggezza degli esperti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...