Dio è morto

Perché la gente non crede più in Dio? Perché frequenta sempre meno le chiese? La secolarizzazione ha marchiato in modo indelebile il XX secolo: di chi la colpa? Quali le cause?

Fortunatamente nel XX secolo il fenomeno non è uniforme, nemmeno in occidente. Se ci atteniamo alla partecipazione alla messa, gli usa, per esempio, registrano una certa stabilità rispetto al tracollo europeo. Queste difformità danno a Raphaël Franck e Laurence Iannaccone la possibilità di indagare, cosa che fanno a fondo nel loro saggio “Why did religiosity decrease in the Western World during the twentieth century?”.

C’è chi come Hadaway parla di secolarizzazione invisibile pur di negare che in alcune parti del mondo ricco la fede abbia tenuto bene.

Ad ogni modo, per chi chiede lumi, ci sono due spiegazioni in concorrenza tra loro: la prima è nota come religion-market model (RMM).

Secondo la RMM la partecipazione religiosa dipende dall’offerta religiosa: se quest’ultima è relativamente vivace e appetitosa, la prima aumenterà…

… They view governmental interventions as major determinants of religiosity. As such, the existence of a state religion is expected to increase church participation (Barro and McCleary, 2005). A case in point is the policy of French King Louis XIV (1638-1715) who compelled the inhabitants of Paris to attend mass on Sundays lest they go to jail (Bluche, 1990). Conversely, the development of the welfare state is thought to decrease church attendance by crowding out the churches’ charitable activities (Gruber and Hungerman, 2007; Hungerman, 2005, 2009) and reducing their ability to insure their members against adverse income shocks (see Dehejia et al., 2007).3 Indeed, Gill and Lundsgaarde (2004) find there is a negative relationship between public spending and church attendance in cross-sectional data for a sample of countries in 1995…

La seconda spiegazione è quella canonica data dal grande sociologo Weber: l’uomo ricco diventa meno religioso. Bruce e Chauves hanno fornito un buon supporto a questa ipotesi….

… They argue that economic development, which includes industrialization, increases in literacy and wealth, and a decrease in fertility rates, entails a decline in religiosity. This secularization process supposedly leads individuals to define themselves as less religious and decreases the influence of religion on social and political institutions…

Lo sviluppo economico avrebbe un effetto deleterio sulla nostra fede in Dio. La Chiesa di oggi sembra simpatizzare con questa spiegazione (da qui l’elogio della povertà) anche se l’evidenza è mista…

… Still, studies by Finke and Stark (1992), Iannaccone and Stark (1994), and Stark (1999) among others, argue that there is no empirical evidence to support secularization theories…

L’ipotesi della secolarizzazione ha dei corollari: le società industriali sono meno religiose, le città sono meno religiose, le persone più istruite sono meno religiose. Questo perché le società industriali, le città e le persone istruite sono mediamente più ricche della loro controparte.

I dati che si considerano in questa ricerca sono tratti dal Social Survey Program (ISSP) e riguardano gli Usa, il Canada e gran parte dei paesi europei…

… The ISSP data unequivocally show that church attendance decreased in the West during the twentieth century

Il declino è particolarmente pronunciato dopo gli anni ‘60 in coincidenza con la crescita della spesa pubblica e l’adozione di politiche welfare-state…

… Our regression results suggest that the factors which are associated with the secularization hypothesis, e.g., lower fertility, higher income and increased urbanization, had little or no effect on church attendance in the Western World during the twentieth century. Instead, they relate the decline in religiosity to the growth of the welfare state…

Prima degli anni ‘60 era la chiesa a fornire gran parte dei servizi per i bisognosi che confluivano naturalmente nel suo alveo, oggi i bisognosi si rivolgono altrove e si allontanano dalla chiesa. Il welfare-state ha garantito un’alternativa secolare più efficiente, per esempio nel campo dell’educazione e della sanità.

L’indagine ISSP riguarda il novecento (1925-1990), un periodo di sicura secolarizzazione dell’occidente (30 paesi). Ci si concentra sulla partecipazione religiosa dei soggetti intervistati per ricostruire il loro comportamento nel lungo periodo.

L’elaborazione dei dati ai nostri fini riguarda invece solo alcuni paesi

… Canada, Denmark, France, Ireland, the Netherlands, Norway, Sweden, Switzerland, the UK and the USA…

Si tratta di stati che sono stati democrazie per tutto il XXI secolo (quindi con relativamente poche interferenze governative dirette tese a scoraggiare o incoraggiare la partecipazione religiosa). Si tratta di paesi tradizionalmente cristiani. Le domande poste al campione erano di questo tenore… 

… ISSP surveys asked the following: 1) “[W]hen you were around 11 or 12, how often did you attend religious services then?” 2) “When you were a child, how often did your father attend religious services?” 3) “When you were a child, how often did your mother attend religious services?” Replies were coded into standard categories, ranging from “never” to “several times each week.”…

Negli USA la partecipazione religiosa nel periodo considerato è stata abbastanza stabile attestandosi intorno al 40%. Con un’eccezione…

… a downturn in childhood attendance starting in the mid-1960s and converging to parental rates by the mid-1980s…. it took place as welfare state programs, such as Medicare, Medicaid and the “War on Poverty”,… developed during the 1960s under the presidencies of John Fitzgerald Kennedy…

Un costante declino ha interessato la Gran Bretagna mentre un tracollo improvviso dopo gli anni ‘60 ha colpito l’Olanda.

Per testare le due ipotesi in concorrenza tra loro è necessario osservare come l’andamento della religiosità sia collegato a variabili ben scelte: innanzitutto il reddito. E’ infatti questa la variabile centrale della teoria tradizionale: la ricchezza fa perdere la fede. Per contro, l’ipotesi RMM non prevede alcun collegamento tra i due fattori.

Poi l’istruzione

… The secularization hypothesis predicts that an increase in human capital, measured by higher education levels and lower fertility, decreases religiosity… However, the religion-market model would suggest that there is no straightforward relationship… For instance, McCleary and Barro (2006a) show that church attendance increases with education…

Forse anche la tecnologia puo’ dirci qualcosa…

… it is also not clear whether the decline in religiosity during the twentieth century can be attributed to the technological advances… It would indeed seem that Einstein’s relativity theory and the personal computer are less of a challenge to faith than nineteenth century theories such as Darwin’s evolution theory and the documentary hypothesis.12 In addition, it seems unlikely that these nineteenth-century discoveries, which some view as questioning the very basis of religion, would only have an impact after 1900….

L’urbanizzazione e l’industrializzazione sono variabili che possono di sicuro dirci molto…

… If economic development decreases religiosity… then countries where a growing share of the population works in industry, which we assess with the Industries variable, should become more secular…. industrialization usually goes hand in hand with urbanization…

Per RMM è vero il contrario: mentre in campagna esistono comunque delle reti tra vicini, in città l’uomo è più solo e quindi anche più legato alla chiesa.

L’ultima variabile esaminata è l’estensione del welfare state. Una variabile cruciale questa volta per il paradigma RMM che vede nel welfare la realtà secolare che ha spiazzato i servizi forniti prima dalla chiesa allontanando molti fedeli. Al contrario, l’ipotesi classica di secolarizzazione non annette particolare importanza al fenomeno.

Al welfare andrebbe aggiunta l’entità della spesa pubblica: per RMM più tasse, meno donazioni alla chiesa, meno servizi offerti dalla chiesa, meno fedeli…

… On the one hand, we use the Govt-Spending-Education and Govt-Spending-Health variables, which respectively represent the share of education- and health-related expenditures in the country’s total public expenditures. On the other hand, we employ the Govt-Spending-Family and Govt-Spending-Old-Age variables, which measure the share of family- and old age-related expenditures in the country’s GDP. These four variables capture the scope of public spending…

Veniamo ai risultati delle elaborazioni.

In nessuna regressione risulta un collegamento tra ricchezza e religiosità. Per contro, in due regressioni risulta una relazione positiva: più ricchi, più religiosi.

L’ipotesi tradizionale di secolarizzazione esce smentita o quanto meno non supportata…

… This result also suggests that McCleary and Barro (2006a)’s finding on the negative relationship between GDP growth and religious observance, which they obtained by using data on church attendance in the 1980s and 1990s, does not hold when data going back to the 1920s are included in a panel data specification… Actually, such a result would be in line with the historical studies which showed that the dechristianization of Western Europe occurred during the eighteenth and the nineteenth century, i.e., before the rapid growth in GDP per capita that took place during the twentieth century…

Passiamo all’istruzione. L’istruzione superiore sembra correlata positivamente con la religiosità, tranne che in due regressioni. La cosa non è una novità:

… McCleary and Barro (2006a) had already remarked that higher levels of education could be associated with higher religiosity…

L’istruzione universitaria non sembra avere collegamenti con la fede. I risultati ottenuti sull’istruzione non sono robusti ma di certo non convalidano l’ipotesi tradizionale….

… Hence, while our results on the increase in education during the twentieth century are not in line with secularization theories, they are also not robust enough for us to suggest that they invalidate another prediction of the secularization hypothesis…

Passiamo alla fertilità. Sembra correlata positivamente con la religiosità in almeno una regressione, in linea con quanto prevede l’ipotesi tradizionale senza che però cio’ smentisca RMM…

… not altogether inconsistent with the religion-market model. This is because proponents of the religion-market model would suggest that individuals with either few or no children would not attend church since they do not need its social services, such as child day care…

Dall’analisi statistica svolta, il grado di industrializzazione è correlato positivamente con la religiosità, così come il grado di urbanizzazione. Tutto questo non conferma la teoria tradizionale e corrobora RMM.

La crescita del welfare rappresenta la variabile più solidamente collegata con il declino della religiosità espressa come frequentazione delle chiese. Anche qui una conferma di RMM.

Facciamo un esempio: quando la spesa pubblica nell’istruzione aumenta la religiosità declina…

… a one percent increase in the share of education-related expenditures in the country’s total public expenditures (Govt-Spending-Education) decreased the religiosity of our survey respondents (the Children variable) by an estimated 0.411% to 0.887% on average and of their Parents by 0.323% to 0.591%… the same order of magnitude as the findings of Gill and Lundsgaarde (2004)…

Ma chi ha smesso di frequentare le parrocchie? E’ possibile frammentare il campione, anche se così facendo lo si riduce.

Cattolici e donne sembrano le categorie più propense a lasciare la chiesa quando i servizi di welfare volano altrove…

… the effects of the welfare state are larger… for women than for men, and more systematic for Catholics than for Protestants… welfare state…  It crowded out the charitable activities of the churches… when an activity, namely church attendance, becomes less valuable, fewer self-interested rational individuals take part in it…

Un’altra categoria che “ha tradito” sono i giovani. I motivi sono evidenti, il giovane ragiona di più sul lungo periodo, l’anziano e abitudinario è più incline a perseverare nelle sue abitudini consolidate anche se i benefici materiali non sono più quelli di una volta.

La prospettiva adottata vede la religione come uno strumento. Naturalmente la religione è anche altro e l’analisi, oltre ai limiti statistici, ha anche dei limiti concettuali, il che non sminuisce però il suo contributo. Immaginatevi solo una Chiesa che anziché bacchettare i ricchi bacchetti le misure di welfare? Non sarebbe sorprendente?

Inoltre, se una persona coglie la verità tramite un auto-inganno, la sua fede è forse invalidata? Probabilmente no.

Corollario: il fondamentalismo religioso mediorientale preoccupa? Estendete il welfare state e la religiosità si sgonfia.

Conclusioni… 

… Our results provide scant evidence for the secularization hypothesis. They do not support the claims that the growth in income had a negative effect on religiosity. In addition, they fail to find any negative effect of fertility, education, industrialization and urbanization on church attendance. Conversely, our findings are consistent with the claims of the religion market model, which argues that governmental interventions have an impact on religious participation… the development of the welfare state significantly decreased religiosity… churches funded welfare services which the State did not provide; they became secular when the welfare state crowded out… there are still countries notably in the Middle East and in Central Asia, where extremist religious movements are pointed out as a major source of political instability and violence. This paper thus suggests that the promotion of a secular welfare state may represent the best way to undermine these movements…

 

 

9d89f53b7d2541a8b4d948da2fb20d64

Annunci

One thought on “Dio è morto”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...